2020

Viaggiare in auto con gli amici a quattro zampe

0 144

Con l’arrivo delle vacanze milioni di italiani si preparano a viaggiare con gli animali lungo tragitti in auto, per raggiungere i luoghi di villeggiatura ma senza rinunciare alla compagnia dei loro adorati amici.

Se si programma un viaggio e si prevede di partire con il proprio animale domestico, è bene organizzarsi per tempo e sono sufficienti alcune piccole attenzioni affinché viaggiare in auto con il cane o con il gatto sia un’esperienza piacevole per tutti. Ecco alcuni consigli per rendere lo spostamento il più agevole possibile:

  • se il quattro zampe è soggetto al mal d’auto, prima di partire chiedere consiglio al veterinario per contenere il disagio legato alla nausea. In ogni caso è consigliabile evitare di dare loro da mangiare nelle sei ore precedenti alla partenza, per limitare il pericolo mal d’auto;
  •  in viaggio è consigliabile tenere i finestrini posteriori socchiusi per permettere il ricambio d’aria, ma evitare che il finestrino sia aperto in maniera tale che che il cane possa sporgere la testa fuori: rischierebbe infatti di prendere una congiuntivite o un’otite. Meglio accendere il climatizzatore e rinfrescare la vettura;
  • ogni due ore circa è consigliabile fare una sosta per farli scendere dall’auto, farli correre un po’ in un prato e permettere loro di fare i loro bisogni;
  • è fondamentale farli bere frequentemente;
  • il cane e il gatto possono essere disposti nei sedili posteriori, a patto di avere montato l’obbligatoria griglia separatrice mobile dietro le poltrone anteriori (costo a partire da 35-40 euro), altrimenti si rischia una sanzione da 84 a 335 euro;
  • mai posizionarli nei sedili anteriori: oltre ad essere vietato è molto pericoloso;
  • gatti e cani di taglia piccola si possono sistemare dentro un trasportino (dai 20 euro in su) o ancorati tramite una pettorina (da 15 euro) all’aggancio della cintura di sicurezza;
  • non lasciateli assolutamente mai da soli in auto, nemmeno per i pochi minuti: il colpo di caldo è sempre in agguato e la leggerezza potrebbe essere fatale.
Banner ceriv

Si specifica che è vietato il trasporto di animali domestici in numero superiore a uno e comunque in condizioni da costituire impedimento o pericolo per la guida. È consentito il trasporto di soli animali domestici, anche in numero superiore a uno, purché custoditi in apposita gabbia o contenitore o nel vano posteriore al posto di guida appositamente diviso da rete o da altro analogo mezzo idoneo. Quindi, per essere in regola, e soprattutto per non correre o far correre rischi, una delle soluzioni ideali è quella del trasportino (chiamato tecnicamente ‘kennel rigido’).

Leave A Reply

Your email address will not be published.

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. Accept Read More

Privacy & Cookies Policy