2020

Ecobonus mobilità, dal 2 novembre al via le nuove prenotazioni

Il ministero dello Sviluppo economico detta le regole per prenotare il contributo e approva i moduli che l’acquirente dovrà compilare e firmare mentre è il venditore a inserirli nella piattaforma

0 129

Roma – Dalle ore 10 del 2 novembre 2022, di nuovo operativa e aggiornata ad hoc, la piattaforma di accesso agli incentivi per l’acquisto di auto non inquinanti alla luce della nuova normativa che ha ampliato i contributi a favore delle persone fisiche e aperto alle auto green destinate all’autonoleggio. La circolare del 19 ottobre del ministero dello Sviluppo economico definisce le modalità di prenotazione del contributo che potranno essere inserite al link “ecobonus.mise.gov.it”.

A monte del documento di prassi, la rimodulazione dell’ecobonus mobilità, disciplinato dal decreto del presidente del Consiglio dei ministri del 6 aprile 2022, come modificato dal Dpcm del 4 agosto 2022.
Le novità, in vigore per il 2022, agiscono su due fronti.
Da un lato, è aumentato del 50% l’ammontare dei contributi stanziati per l’acquisto dei veicoli nuovi elettrici e ibridi plug-in da parte delle persone fisiche con Isee inferiore a 30 mila euro.
Dall’altro, il Dpcm del 4 agosto amplia la platea dei beneficiari aprendo anche alle persone giuridiche che acquistano gli stessi veicoli per destinarli all’attività di autonoleggio con finalità commerciali diverse da quelle di car sharing.

In un caso e nell’altro la sovvenzione spetta per l’acquisto di veicoli nuovi di categoria M1, di classe non inferiore a Euro 6, con emissioni comprese nelle fasce 0-20 grammi (g) di anidride carbonica per chilometro e 21-60 grammi di anidride carbonica per chilometro, con prezzo di listino pari o inferiore, rispettivamente, a 35mila euro e a 45mila euro Iva esclusa, immatricolati in Italia.
Per il 2022, le nuove modalità di erogazione sono applicabili dagli acquisti effettuati tra la data di entrata in vigore del decreto del 4 agosto e il 31 dicembre 2022.

Banner ceriv

La circolare indica quali documenti allegare alla richiesta di prenotazione ai fini della verifica del possesso dei requisiti di accesso bonus.
Le persone fisiche devono presentare la dichiarazione sostitutiva attestante un Isee relativo al nucleo familiare inferiore a 30mila euro e che nessun altro componente della famiglia ha usufruito del contributo. Devono, inoltre, dichiarare di non rivendere l’auto per almeno un anno.
Le persone giuridiche, devono attestare che il veicolo acquistato è destinato all’attività di autonoleggio con finalità commerciali diverse dal car sharing e dichiarare che tale uso e la proprietà dell’auto saranno mantenuti per almeno un anno .

I moduli compilati e firmati dall’acquirente devono essere inseriti dal venditore nella piattaforma. Il venditore dovrà poi confermare le operazioni entro 270 giorni dalla data di apertura della prenotazione.

Leave A Reply

Your email address will not be published.

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. Accept Read More

Privacy & Cookies Policy