2020

La pressione delle gomme, come e quando controllarla. I consigli delle autofficine Ceriv

Soccorso Stradale A24 Carsoli Oricola

0 94

Forse non tutti sanno che viaggiando con gomme sgonfie si consuma di più, si viaggia più lentamente e l’auto è meno sicura. Ecco perché è fondamentale controllare periodicamente la pressione degli pneumatici, almeno una volta al mese, per viaggiare sempre in sicurezza. E’ un’operazione che richiede davvero pochi minuti e si può effettuare da soli, senza particolare difficoltà. Per controllare la pressione delle gomme serve un manometro (è importante che sia ben tarato), lo strumento che è in dotazione dei benzinai, officine o meccanici. L’operazione del controllo della pressione delle gomme, proprio per l’importanza che riveste per la sicurezza, dovrebbe essere sempre gratuita.

Qual è la pressione ideale per uno pneumatico?
Per sapere qual è il livello ideale di pressione delle gomme si può consultare il libretto dell’automobile, nella sezione relativa al gonfiaggio delle ruote. In molte vetture l’informazione si trova anche sullo sportello del serbatoio oppure direttamente sul montante della portiera nel lato del conducente. La pressione ideale per gonfiare gli pneumatici è quindi quella indicata direttamente dal produttore dell’automobile. Il valore è espresso in “bar” e varia tra i 2.0 e i 3.0 bar e può essere aumentato, di 0.2, 0,3 bar, durante i viaggi di lunga percorrenza o con l’auto a pieno carico. A seconda delle auto si possono avere differenze tra asse anteriore e posteriore, bisogna sempre rispettare i valori indicati dal costruttore.

Banner ceriv

L’importanza di misurare a freddo
E’ bene misurare la pressione delle gomme sempre a freddo. Con il rotolamento infatti la gomma si riscalda e la pressione rilevata risulta più alta. L’ideale sarebbe controllare la pressione prima di mettersi in marcia, o dopo piccoli spostamenti entro i due km di distanza.

E la ruota di scorta?
Le gomme da controllare non sono quattro, ma cinque. Ci si dimentica spesso della ruota di scorta o del ruotino, dando per scontato che rimanendo per anni nei propri vani rimangano sempre pronte all’uso.

Con gomme sgonfie si consuma di più e si viaggia più lentamente
Se non controlliamo da troppo tempo la pressione delle gomme,  molto probabilmente questa sarà bassa. Questo comporta un maggior attrito con il terreno,l’auto quindi consumerà più carburante e viaggerà più lentamente.

Su due ruote fare ancora più attenzione
Per le moto il discorso non cambia. E’ sempre il libretto di circolazione che ci dà i parametri per il gonfiaggio. Rispetto alle quattro ruote, per una maggiore sicurezza, si consiglia di controllare la pressione delle gomme della moto più spesso. Infatti, il valore che oscilla tra 2.2 bar e 2.4, potrebbe variare creando pericoli per chi guida e maggior consumo dovuto all’attrito sull’asfalto.

Per ogni esigenza non esitate a contattarci!

Leave A Reply

Your email address will not be published.

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. Accept Read More

Privacy & Cookies Policy